In quei casi, dove eventi traumatici hanno danneggiato in maniera irreversibile i bulbi piliferi lungo le cicatrici, la Bisezione Follicolare e' la soluzione efficace.

Naturalmente, viene applicata anche nei casi dove un precedente autotrapianto, eseguito in maniera traumatica con tecniche obsolete,  ha lasciato una vistosa cicatrice nella nuca.
 


  












Un'intervento di autotrapianto realizzato con tecniche obsolete, come il prelevamento di una losanga di cuoio capelluto, puo' lasciare delle vistose cicatrici e, qualche volta, il danno prodotto e' maggiore dei benefici che si volevano ottenere.

Tutto questo causa dei problemi fisici e psicologici in coloro che hanno vissuto tale esperienza. La vistosa cicatrice, causata da un interveno non riuscito (le foto sopra, mostrano dei casi reali), porta il paziente a chiudersi in se stesso. Spesso si hanno problemi relazionali e nella migliore delle ipotesi, si e' costretti a mantenere i capelli lunghi tale da coprire la vistosa cicatrice.



La tecnica non invasiva, dalla massima efficacia e dall'altissimo rapporto qualitativo dei risultati , costituisce uno sprono per coloro che hanno la necessita' di risolvere queste problematiche.
  

 




      

In alcuni casi la barba non omogenea rappresenta un vero inestetismo e addirittura un vero e proprio problema sociale.